Seleziona le date desiderate per vedere i prezzi
Check-in
Check-out

Descrizione:

Nell'autunno del 1918, come conseguenza della seconda guerra mondiale, scomparve l'ultimo impero dell' Europa occidentale, la Monarchia austro-ungarica. Nello stesso anno, il 31 Ottobre a Pola, il più grande porto militare dell'ex impero, verra' eseguito per l'ultima volta l'inno 'Gott erhalte unser Kaiser' e di conseguenza abbassate le bandiere a tutte le navi della Marina Imperiale e Reale. Ma la mattina seguente la nave Viribus Unitis venne siluarata in un'azione militare, provocando il suo sprofondamento e depositandosi sul fondo della baia di Pola, dove si trova tutt'oggi. Il famoso naufragio del Viribus Unitis ha segnato anche simbolicamente la fine di una delle più grandi navi della marina che il mondo abbia finora conosciuto.

E 'sul luogo della tragedia che e' iniziato il nostro viaggio attraverso la storia culturale, sociale e militare della monarchia austro-ungarica. Pola, ora la più grande città della penisola istriana, sino alla decisione dell'imperatore Francesco Giuseppe I di trasformarla in un importante porto del vecchio impero era solo una piccola città di pescatori. Per queste ragioni, Pola è il luogo ideale per conoscere la storia di tutta l'Europa, com'era nel passato ma anche a come oggi la conosciamo.

Non peredetevi...
- La visita alle architettur austro-ungarico: Villa Trapp, l'edificio dove si trova il mercato
- La visita alle fortificazioni austro-ungariche: Forte Verudela e Muzil
- La gita in barca: il golfo di Pola e la storia della nave Viribus Unitis
- La visita agli edifici militari e religiosi: il Cimitero della Marina e la chiesa di Nostra Signora del Mare
- I successi in campo scientifico e tecnico a cavallo tra 2 secoli: Osservatorio di Pula
- La vita mondana degli ufficiali: Cena con musica dal vivo nel casino' Marinen

GIORNO 1: Incontro di due imperi / Pola da Roma a Vienna
Arrivo a Pola nel pomeriggio. Sistemazione presso l'Hotel Rivieranel centro della città. Questo edificio è un esempio di architettura neo-barocca, ornato con decorazioni della seccessione, mentre la sua facciata e' doatata di terrazza panoramica con vista spettacolare sul centro storico della città.

Visita della città nel tardo pomeriggio. In un primo momento conosciamo le bellezze che Pola ha ereditato dall'Impero Romano. Visitiamo l'anfiteatro dal primo secolo (l'unico rimasto in Europa, con quelli di Roma e Verona), il Tempio di Augusto e l'Arco del Trionfo. La visita guidata di Pola continua con la visita al porto e al mercato - eccellenti esempi dell'architettura dell'Impero austro-ungarico.

Cena in un ambiente confortevole nel centro della città.

GIORNO 2: Forze Unite / Le mie canzoni, i miei sogni / Al ritmo di valzer
La mattina è riservata ad una gita in barca nel Golfo di Pola accompaganti da una guida esperta. Come parte del viaggio si visita un'infrastruttura militare, il cantiere e il Parco nazionale di Brioni - arcipelago di 14 isole e isolotti, che l'industriale viennese Paul Kupelwieser nel 1893 ha trasformato in una rinomata stazione turistica. Il viaggio si conclude presso il punto di naufragio della nave Viribus Unitis, la piu' grande nave della marina austro-ungarica, il cui nome (tradotto "Forze Unite") era il motto dell'imperatore Francesco Giuseppe I, il penultimo imperatore austro-ungarico e re. In memoria di 300 marinai che in questo luogo persero la vita, verranno gettati in mare dei fiori mentre la commemorazione verra' accompaganata da musica.

Il pomeriggio è riservato per la visita a Veruda, una volta un quartiere residenziale reiservato agli alti ufficiali di marina della Monarchia austro-ungarica. In questa parte della città di Pola si trova l'impressionante Villa Trapp dove visse il Capitano Georg von Trapp - il piu' famoso marinaio moso austro-ungarico, al quale il regista di Hollywood Robert Wise ha dedicato il musical 'Le mie canzoni, i miei sogni'. Durante la visita a Veruda vedremo anche il famoso cimitero della Marina (K. K. Marine Friedhoff), dove sono stati sepolti 150 000 soldati e ufficiali della Marina, e la Chiesa di Nostra Signora del Mare (Die Garnisonkirche - Madonna del Mare), che l'Imperatore Francesco Giuseppe I ha fatto eregere per commemorare l'anniversario della vittoria nella Battaglia di Visa.

La serata si consumera' nel casino' Marinen, ne passato famoso luogo di ritrovo per gli ufficiali della monarchia austro-ungarica. Nel casinò visiteremo la biblioteca (Kuk Marine-Bibliothek), che contiene molte rarità che contano quasi 400 anni. Seguira' la cena con accompagnamento musicale dal vivo, che ci riportera' indietro nel tempo.

Ritorno all'hotel, pernottamaneto.

GIORNO 3: All'interno delle fortezza austro-ungariche / Sotto le Stelle
Durante la mattinata del terzo giorno conosceremo il sistema più complesso di fortificazioni navali nel 19 ° secolo. La fortificazione del porto di Pola consisteva in oltre un centinaio di castelli e fortezze, noi visiteremo il forte Verudela piu' da vicino. Qui vedremo le camere degli ufficiali di marina, e una mostra di fotografie che documentano tutta le fortezza di Pola. Dentro il forte ora sono situati l'acquario e il centro per il recupero delle tartarughe marine, la cui visita non vi lascerà indifferenti.

Durante il pomeriggio è prevista la visita all'Osservatorio astrologico di Pola, una volta il più grande osservatorio della monarchia austro-ungarica. Fondato nel lontano 1869, come uno dei dipartimenti idrografici della Marina Imperiale e Reale, l'osservatorio di Pola e' anche il più antico osservatorio astronomico della Croazia. Dalla collina di Monte Zaro, da cui si puo' osservare l'intera città, concludiamo il nostro breve viaggio nella storia di Pola.

Il prezzo include:
- 2 notti presso l'hotel Riviera**
- guida turistica
- tutti i biglietti d'entrata, a parte l'entrata presso il Tempio di Augusto e l'Arena
- tutti i pasti: 2 colazioni, 2 pranzi e 2 cene
- la tassa di soggiorno

Il prezzo non include:
- trasferimento
- bevande durante i pasti
- assicurazione medica

Ubicazione:

Giudizio ospiti:

Vota questo alloggio

Tutti I campi sono obbligatori se non altrimenti indicato.

(campo facoltativo)